“La storia del nostro laboratorio artigianale, il cui team è formato da sole donne,  affonda le radici nella passione emiliana per il lavoro, in tutte le sue forme.

Tutto ha inizio a Modena, negli anni sessanta.

Una piccola azienda completamente al femminile, nata dall’ intraprendenza e dal desiderio di una giovane mamma, che nel 1967 decide di licenziarsi dal laboratorio di camiceria in cui lavora per seguire il sogno di aprirsi una strada tutta per sé.

Scontrandosi con marito e parenti che non comprendono la sua scelta, inizia imperterrita la propria avventura: crea un piccolo campionario di camicie, lo mette in valigia e parte.

Contro tutto e tutti, le cose vanno bene. Nei trent’anni successivi trasloca più volte in locali più grandi per sostenere l’incremento dell’attività produttiva e dei dipendenti.

Alle camicie per i Vigili Urbani si aggiungono i camici per le farmacie, i medici e i dentisti, poi casacche e grembiuli, abbigliamento per la ristorazione, divise per il settore alberghiero, termale, sanitario, e moda bimbi per realtà quali Chicco e Absorba.

L’azienda, battezzata REMC, produce tuttora abbigliamento professionale di qualità, prevalentemente all’ ingrosso, nota a distributori, rivenditori e negozi del settore.

Da quel lontano 1967, le eccellenze della produzione non sono mai cambiate:

REMC ancora oggi è tutta al femminile, dalla gestione alla produzione, sempre a Modena, dove tutto è iniziato.

Il prodotto si disegna, si sviluppa e si confeziona completamente in Italia non cedendo alla tentazione di abbassare la qualità o delocalizzare la produzione, come invece accade per molte altre aziende del settore.

La mission di REMC, ancora oggi, conservando i valori da cui tutto è iniziato,  è quella di offrire ai clienti un ottimo prodotto, che duri nel tempo e che accresca la bellezza di chi lo indossa.”